Loss Program Weight

Psiconline ADV

Dott. Alessandro Fortunato
Arianna Ciamarone


Psiconline®
Settore Advertising
Tel. 085 817699 int.44

 

Contatto Skype
Il mio stato

 

Lunedì / Venerdì
ore 10 -18.30

Chiama per qualunque
esigenza di tipo pubblicitario!
Siamo a tua disposizione
per consigliarti ed aiutarti!

Negli orari in cui non siamo presenti in sede, inviaci una email a:

Psiconlineadvmini

Ti risponderemo al più presto!

 

Psicologo? Psicoterapeuta?

Il tuo nome non può mancare.

Non puoi non farti conoscere da chi ha bisogno della tua professionalità.

Scopri le proposte che ti abbiamo riservato

Home Area Pubblica Depressione post partum: segnali da cogliere già durante l’attesa

pubblicità

Depressione post partum: segnali da cogliere già durante l’attesa

L’ansia di non essere all’altezza del futuro ruolo materno, il timore di non farcela a prendersi cura del bimbo in arrivo.
Insicurezze che, se associate ad altri eventi stressanti, possono compromettere l’equilibrio psicologico di chi è già vulnerabile.
Dallo studio STRADE è emerso che delle puerpere intervistare circa il 14% si è sentito giù di morale, abbattuto o depresso per almeno due settimane già durante la gravidanza, il 7% ansioso o depresso.


Hanno influito sulla sofferenza delle donne in attesa anche eventi stressanti verificatisi nei precedenti 12 mesi: per il 13,2% la morte o una grave malattia di una persona cara, per l’8,5% la perdita del lavoro.
«I sintomi depressivi possono manifestarsi già nel periodo della gravidanza, per questo vanno tenuti sotto controllo fin dagli inizi - dice Claudio Mencacci, direttore del Dipartimento di neuroscienze e salute mentale dell’ospedale Fatebenefratelli di Milano.


Tratto da www.corriere.it. Prosegui nella lettura dell'articolo.



Pubblicità

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Maggiori informazioni