Loss Program Weight

Psiconline ADV

Dott. Alessandro Fortunato
Arianna Ciamarone


Psiconline®
Settore Advertising
Tel. 085 817699 int.44

 

Contatto Skype
Il mio stato

 

Lunedì / Venerdì
ore 10 -18.30

Chiama per qualunque
esigenza di tipo pubblicitario!
Siamo a tua disposizione
per consigliarti ed aiutarti!

Negli orari in cui non siamo presenti in sede, inviaci una email a:

Psiconlineadvmini

Ti risponderemo al più presto!

 

Psicologo? Psicoterapeuta?

Il tuo nome non può mancare.

Non puoi non farti conoscere da chi ha bisogno della tua professionalità.

Scopri le proposte che ti abbiamo riservato

Home Area Pubblica Il falsissimo mito del cervello utilizzato al dieci per cento

pubblicità

Il falsissimo mito del cervello utilizzato al dieci per cento

alt

Alzi la mano chi non ha mai sentito dire che ciascuno di noi sfrutta solo una piccola parte (intorno al 10 per cento) del proprio cervello: la credenza è decisamente planetaria, ma è assolutamente falsa.
E se già aleggiava più di qualche sospetto, un team dell’Università di Cambridge ha pensato bene di smentire definitivamente con tanto di studio scientifico quella che definisce una leggenda metropolitana.
Anche se è vero che il livello di attenzione e di concentrazione spesso scarseggia e nel futuro probabilmente giocheranno un ruolo cruciale le «medicine intelligenti» per aumentare le prestazioni del cervello.

Lo studio britannico dimostra dunque che tutto il cervello è attivo e in uso ininterrottamente: i neuroni e le cellule coinvolte nel pensiero non sono mai completamente inattivi, anzi sono sempre impegnati in qualche compito.
Diverse regioni del cervello sono utilizzate addirittura per più funzioni contemporaneamente.
Il che renderebbe assolutamente assurda la credenza del 10 per cento, che però può far comodo ad alcune persone, come alibi inattaccabile delle proprie cantonate intellettive.

 

Tratto da www.corriere.it - Prosegui nella lettura dell'articolo



Pubblicità

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Maggiori informazioni